Nuovo servizio di sottoscrizione news del blog

Come potete vedere, nella barra laterale del blog ho appena inserito un form per la sottoscrizione delle news del blog tramite email. Leggendo le statistiche del sito, mi sono accorto che molti lettori che mi seguono accedono al blog tramite browser. Solo due lettori si sono abbonati al feed (uno degli abbonati sono io). Evidentemente, pochi tra voi conoscono il mondo dei feed. Mi riprometto che prima o poi pubblicherò un post che spiega come abbonarsi. Per ora ho pensato che forse la mail è di uso più comune e spero che possiate apprezzare la possibilità di seguirmi tramite mail.

Ah dimenticavo: Buon ferragosto

Fuoco a Frascineto

      2 commenti su Fuoco a Frascineto
E questa volta non in senso figurato ma brucia la pineta dietro l’abitato. La popolazione si prepara ad una notte senza sonno.
Probabilmente il fuoco è stato appiccato questo pomeriggio, come avviene “ormai” ogni anno al deposito di gomme della Petrosa, da qualche deliquente (chi sarà mai?) che vuole disfarsene, infischiandosene della salute dei cittadini. Spinto dal vento il fuoco ha raggiunto gli abitati di Frascineto ed Eianina incendiando la pineta e minacciando di attraversare le pareti rocchiose delle così dette dolomiti di Frascineto raggiungendo le lacche: una vasta pianura erbosa coperta da piccole querce ed ilici.
Mai a memoria d’uomo si ricorda di un’incendio della pineta.
Sono state quindi chiuse per precauzione: l’autostrada e bloccate le strade secondarie, la stazione di servizio sull’autostrada dove da alcune testimonianze si è venuto a sapere di un incendio interno. Anche lo stabilimento Italcementi è circondato dal fuoco.
Ma la cosa più grave è che l’abitato è investito da una nube tossica provveniente dal deposito di gomme in fiamme.
Questa notte sarò in giro per documentare con altre foto l’accaduto. Intanto eccovi qualche foto scattatta questo pomeriggio.

Ecomondo 2006 – Rimini

      Nessun commento su Ecomondo 2006 – Rimini

Ieri io e Libero abbiamo deciso di visitare la fiera Ecomondo 2006 a Rimini.

Sveglia alle 6:05 partenza da casa alle 6:35 e arrivo da Libero alle 7:25 (ma sta tangenziale anche al buio è trafficata?). Comunque dopo 3 ore di macchina siamo arrivati alla fiera. Le indicazioni a Rimini non sono sempre il masssimo ma alla fine siamo giunti alla meta. L’occasione che ci ha spinto a visitare la mostra oltre all’evidente interesse professionale per il mondo dell’energia, e’ stata anche l’opportunità che l’ing. Armando Quaresmini ci ha dato regalandoci due biglietti.
La struttura della fiera è bellissima ma la fiera in se’ mi è sembrata alquanto poco interessante infatti alla fine dei quattro giorni di fiera secondo me pochi saranno i contatti e gli affari fatti dagli espositori. Nonostante la fiera è rivolta ai professionisti del settore non si vedeva molta gente del mondo entreprise che girava. C’erano i soliti curiosi col pallino dell’ambiente, qualche professionista qualificato ma nulla più. Purtroppo, Armando non era presente quindi non è stato possibile salutarlo. Sarà per un’altra occasione.

Invece il pomeriggio, dopo una pizza sul lungomare di Rimini lo abbiamo passato sul bagnasciuga del lido 51 tra una marea di gente che faceva passeggiate e jogging (si scrive così???) in un giornata di sole di novembre.

Immancabile la foto all’ingresso del delfinario.