Featured post

Ho sviluppato la Sindorme di Guillain-Barrè dopo il vaccino Astra-Zeneca

ORA BASTA! Ho sviluppato una Guillain-Barrè dopo la prima dose di vaccino (ripeto: non ho avuto il COVID é stato il VACCINO!). E sono stato 20 giorni in terapia intensiva. Tralascio gli episodi di malasanità che ho dovuto subire a Castrovillari e all’Annunziata di Cosenza. In terapia intensiva a Cetraro invece mi hanno curato bene.

Non é stato facile, ho avuto gli incubi e le allucinazioni a causa dei farmaci e non so se tutto quello che ricordo sia realmente accaduto. Certamente quando sono uscito dalla terapia intensiva, scopro che Astra Zeneca non viene più utilizzato nella campagna vaccinale. Nessuno sa veramente il PERCHÉ.

In tutti questi mesi da quando mi sono rialzato dalla carrozzina a giugno, dopo interminabili sedute di riabilitazione, dopo ore e ore allo specchio a fare gli esercizi facciali, nessuno di quelli che prendono decisioni per tutti noi, il ministro della Sanità, i membri del CTS che abbia sentito il dovere di spiegare ai cittadini italiani: PER QUALE MOTIVO NON SI USA PIÙ ASTRAZENECA?

Perchè Speranza e il CTS hanno aspettato due mesi a sospendere Astra Zeneca sebbene sapessero, informati dall’Istituto di Immunologia dell’Università di Greifswald (Germania), che il vaccino provocasse la trombosi (ho avuto pure quella dopo 2 mesi!)?

Anzi hanno organizzato con l’aiuto di Figliuolo i Vax-Day per vaccinare i più giovani nonostante il vaccino non fosse stato testato sugli under 60.

Io voglio spiegazioni!

Fusion 360 : Modelliamo un portapillole

Modelliamo un portapillole con Fusion 360. Il complessivo si compone di due elementi ricchi di particolari di cui bisogna fare attenzione. Partiamo!

Questo video è stato registrato nel settembre 2020 ma a cusa di gravi complicanze nella vaccinazione sono fermo nella pubblicazione da allora. Le clip hanno “dormito” per circa 18 mesi ma ho pensato di montarle e distribuirle comunque pensando che siano ancora utili a qualcuno per imparare qualcosa di nuovo nonostante Fusion 360 si è evoluto.

Il questo tutorial vediamo come è possibile modellare un complessivo composto da due componenti all’interno dello stesso file: la scatola inferiore e il coperchio superiore.

Ti ricordo che questo primo video fa parte di una mia playlist su Fusion360. Dacci un’occhiata 🔊: https://bit.ly/3hGRFOI

Mai riposto in voi alcuna fiducia!

Grazie al Governo dei Peggiori per avermi regalato pace e tranquillità durante la convalescenza dopo che stavate per farmi crepare. E quelli che guardano e non dicono niente sono tutti complici.

Oh, non c’è uno che mi abbia chiamato per dirmi: Vincenzo quello che ti sta facendo il governo è una vera porcata!

Come tanti soldatini tutti esecutori di ordini. Io non centro!

E come dopo il 25 aprile tutti verranno a dire io ero contro, io ero antifascista!

Automazione pneumatica: la sequenza A+/B+/A-/B- (senza segnali bloccanti)

Rispondendo alla richiesta di un mio alunno su come risolvere un semplice esercizio sucome risolvere una sequenza pneumatica senza segnali bloccanti, ho pensato di registrare un video che fosse utile per tutti quelli che voglio approcciare questi argomenti senza perdersi nella teoria. Il video spiega la logica su come posizionare i finecorsa per realizzare la sequenza A+/A-/B+/B- senza inciampare in errori grossolani.

Sequenza pneumatica A+/B+/A-/B-

I finecorsa sono fondamantali per pilotare la sequenza di un circuito pneumatico. Nel caso di una semplice sequenza che non presenta segnali bloccanti risulta abbastanza facile trovare il giusto posizionamento di quest’ultimi senza ricorrere a complicate tecniche di “sbloccaggio” come la tecnica della cascata o dei collegamenti oppure bypassare completamente il problema con il sequenziatore.

Tuttavia per un primo approccio è utile comprendere i rudimenti fondamentali per non perdersi in problemi banali e facilmente risolvibili solo se si sono comprese le nozini base.

Buona visione!

Tutorial Inventor: modelliamo un giunto step-by-step

Sempre in attesa dei prossimi video YouTube su Autodesk Inventor, pubblico il secondo tutorial che solitamente uso per introdurre la modellazione solida in qualsiasi CAD 3D paramentrico. Questa volta vedremo vedremo i comandi schizzo e rivoluzione (sweep). Questi comandi si aggiungono ai comandi di schizzo ed estrusione del primo tutorial e rappresentano il blocco minimo di conoscenze per niziare a modellare con qualsiasi CAd 3D paramentrico. Buon lavoro!

Si vuole realizzare il seguente giunto

  1. Linguetta INIZIA -> Nuovo -> Crea nuovo file -> Standard (mm).ipt -> CREA

2. Linguetta SCHIZZO -> Seleziona Linea -> Seleziona il piano XY

3. Seleziona strumento Linea e disegnare senza preoccuparsi delle misure il seguente profilo

4. Selezionare lo strumento Raccorda -> Selezionare primo spigolo -> Selezionare secondo spigolo -> Raggio di raccordo 5 mm – > OK

5. Selezionare Quota -> Quotare come nella figura sottostante -> Concludi schizzo

NB: Per quotare la distanza di un segmento dall’Asse Y, selezionare strumento Quota -> Selezionare il segmento verticale -> Selezionare Asse Y dall’albero del Modello

6. Linguetta Modello -> Rivoluzione -> Selezionare profilo -> Selezionare Asse -> Selezionare Asse Y dall’albero del Modello -> OK

7. Linguetta Schizzo -> Cerchio -> Puntare sul piano dello schizzo e disegnare un cerchio con diametro qualsiasi

8. Selezionare Quota -> Quotare la distanza del centro del cerchio d’asse di simmetria 40 mm

9. Linguetta Modello 3D -> Estrusione -> Selezionare il cerchio  -> Selezionare Taglia -> Fino al seguente -> OK

10. Linguetta Modello 3D -> Selezionare Serie circolare -> Lavorazioni (selezionare il foro appena creato) -> Selezionare Asse di rotazione (selezionare l’asse del pezzo) -> OK

11. Linguetta Modello 3D -> Selezionare Smusso -> Spigoli (selezionare lo spigoli come in figura) -> Distanza (impostare 2mm) -> OK