Stanchi ma felici

Siamo sul treno di ritorno dalla MakerFaire di Roma. Sono stati 4 giorni fantastici di incontri con persone fantasiose alcune anche geniali. Io sono rimasto soddisfatto dei ragazzi. Per quasi tutti e tre i giorni li ho lasciati da soli ad affrontare “le folle” e loro devo dire che se la sono cavata benissimo. Alle volte mi sono gustato il tutto mettendomi da parte e spiando le loro spiegazioni al pubblico. Abbiamo finalmente potuto incontrare di persona quei grandissimi del team VentolONE. Mario e la truppa sono stati gentilissimi ed hanno ricambiato la stima. Quello che invidio in loro e l’essere riusciti a creare qualcosa che va oltre il movimento dei Maker. Hanno creato valore sociale! Concludo con l’episodio più entusiasmante per me: quando è passato un professore dell’università di Berkley (mannaggia a me che non ho avuto il coraggio di chiedergli di ripetere il nome) e non ci crederete ma ha detto le testuali parole (bontá sua): “I come from Berckey to find talets in Europe at MakerFaire, your projects are the best of all faire!” Come? Cosa!? Non ci posso credere noi? Hai detto Berckley? Non ci montiamo la testa siamo solo una scuola di montagna che rischia anche di chiudere per mancanza di iscrizioni. Per giunta! Vha! Torniamo con i piedi per terra! Domani si torna a lavorare fateci sognare (calmare) almeno per questa notte!
Makerfairerome effect

Iscriviti gratis!

Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *