Mini turbina eolica in alluminio

Negli ultimi anni della mia attività di insegnamento, ho affiancato all’attività didattica di tipo teorico di Tecnologia Meccanica e Laboratorio, la realizzazione di un progetto pratico che consiste nello studio, progettazione e assemblaggio di un congegno meccanico al fine di acquisire un minimo di competenze pratiche utili nel mondo del lavoro per i miei alunni. Questo ha contribuito a rendere il lavoro in classe molto più interessante per me e spero anche per i miei studenti.
Nell’anno scolastico 2007/08 è stato realizzato un panello solare termico. Nel 2009/2010 è stato realizzato il Progetto Pelton Lumezzane che consisteva nella costruzione di una mini turbina pelton interamente in allumino. Nel 2010/2011 infine è stata realizzata una turbina eolica anch’essa interamente in alluminio e il nome scelto per il progetto è stato: Progetto Eolico Lumezzane.
smallwind project
Progetto Eolico Lumezzane V IPSIA 2011-2012

Il progetto consisteva nel realizzare una mini turbina eolica in alluminio del diametro di 1200 mm che con una velocità di 5-6 m/sec può produrre una potenza di circa 400 Watt. 

Nella progettazione ci siamo ispirati al celebre modello di Hugh Piggott. Hugh Piggott è un pioniere nella realizzazione di piccole turbine autocostruite tanto che tiene corsi frequentatissimi in nord Europa ed ha scritto un manuale (A wind turbine recipe book) tradotto in diverse lingue tra cui l’italiano. Negli ultimi anni i lavori di Hugh Piggott sono stati usati con molto successo, da diverse organizzazioni non governative per aiutare piccole comunità nei paesi invia di sviluppo ad auto prodursi l’energia elettrica. Al riguardo segnalo il discorso molto commovente tenuto alla TED Conference del 2009 da William Kamkwamba, un ragazzo poverissimo del Malawi che auto-costruendo un turbina eolica con mezzi di fortuna è riuscito a cambiare le sorti della sua comunità.
Ma torniamo a noi. Il nostro progetto è andato oltre le nostre migliori aspettative. I ragazzi coinvolti nel progetto, in meno di un anno sono stati in grado di portare a termine una realizzazione molto complessa con particolari complicati lavorati con l’uso di macchinari non sempre del tutto aggiornati. Sul territorio di Lumezzane poi, abbiamo avuto la fortuna di poter collaborare con due ditte serie (UBS e Lametril) che ci hanno coadiuvato nella lavorazione di alcuni particolari come le pale e la coda della turbina. Alcuni studenti hanno avuto l’opportunità di svolgere lo stage presso queste ditte e realizzare le parti suddette direttamente sulle macchine utensili aiutati da validi professionisti. I risultati fin qui ottenuti, mi fanno essere orgoglioso di quanto prodotto fino a questo momento. 
Cosa accadrà da questo momento in poi?
Il comune di Lumezzane ci ha offerto un’area in cui potremo finalmente istallare la nostra turbina. L’area prescelta è quella di San Bernardo dove gli addetti del comune realizzeranno un plinto in cui annegare una piastra di acciaio e un meccanismo di ancoraggio a cerniera che sorreggerà un palo da 7 metri di altezza. In cima verrà posizionata la turbina e tutto intorno alla torre saranno posizionati due file di strali che serviranno a sorreggere la struttura. Quando necessario sarà possibile abbattere la torre per le opportune riparazioni. 
Non appena saranno conclusi i lavori preparatori, verrà eseguita l’istallazione e non mancheranno i post al riguardo, pertanto seguitemi. Intanto auguro buon lavoro ai miei studenti e colleghi.

Iscriviti gratis!

Iscriviti! ...e non perdere i nuovi articoli

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi la Privacy Policy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *